La proposta di Federmobili per la “Fase 2” – Federmobili